INFO COVID-19
Ricerca Vacanza

Struttura o località o descrizione:

Tipo Vacanza:

Regione:

Tipologia Camera:

Check-in:                     Check-out:
N° Adulti:                     N° Bambini:

Ricerca avanzata

Newsletter

 

TOUR ISOLE TREMITI E VIESTE

Puglia - Vieste (FG)

ds

TOUR ISOLE TREMITI E VIESTE - 1 notte pensione completa + bevande + pranzo in ristorante + visite guidate + trasferimento in pullman GT

Partenza: Caserta - Formia - Cassino


Cliccando sull'immagine è possibile visualizzare le riduzioni valide per quel periodo
DAL - AL DAL AL PARTENZA N° NOTTI TIPOLOGIA COSTO
19/06/2021
20/06/2021
19/06/2021 20/06/2021 Sab 1 STANDARD 31
- tripla
155
x persona
Sab 1 STANDARD 1
- doppia
155
x persona
Sab 1 STANDARD 20
- singola
170
x persona
18/09/2021
19/09/2021
18/09/2021 19/09/2021 Sab 1 STANDARD 1
- doppia - tripla
155
x persona
Sab 1 STANDARD 20
- singola
170
x persona

 

 TOUR ISOLE TREMITI E VIESTE

155 € per persona
Suppl. camera singola: 15 €

Vie lastricate con pietra bianca, case a ridosso del mare, il Pizzomunno che regna sovrano lungo la costa, una brezza perenne, e profumo di salsedine. I gabbiani sono quasi cittadini onorari di questa zona della Puglia, a voler descrivere perfettamente il senso di libertà che si respira sul lungomare di Vieste. Città intrisa di storia, di mare, e di cultura, che risente delle colonizzazioni greche e romane avute nel corso dei secoli, un tour alla scoperta di un posto autentico, ricco di bellezze in grado di regalarvi emozioni contrastanti. Salperemo brevemente le acque che dividono la costa dalle isole Tremiti, per poter ammirare uno degli arcipelaghi più belli dell'intera Penisola italiana, luogo di ispirazione per l'autore Lucio Dalla.
 
Programma
 
1° GIORNO: FORMIA - RODI GARGANICO - VIESTE
Partenza da Formia (Molo Vespucci) ore 07.00 per Rodi Garganico. Arrivo in hotel a Rodi Garganico circa e sistemazione nelle camere riservate. Pranzo in hotel.
Nel pomeriggio trasferimento a Vieste per la visita guidata della città. Tempo libero a disposizione. 
In serata rientro in hotel a Rodi Garganico, cena e pernottamento.
 
2° GIORNO: ISOLE TREMITI
Prima colazione in hotel e imbarco dal porto di Rodi Garganico per le Isole Tremiti.
Incontro con la guida e visita dell'isola di San Nicola, centro amministrativo, storico e religioso dell'Arcipelago, e di San Domino, l'isola più grande, meta del turismo.
Pranzo in ristorante.Nel pomeriggio imbarco per Rodi Garganico e partenza in bus per il rientro previsto a Formia in serata 

La quota comprende

Trasferimento in pullman GT
N.1 Pernottamento in hotel ***  a Rodi Garganico, con trattamento di pensione completa (bevande incluse ai pasti)
N. 1 Pranzo in ristorante 
Navigazione A/R per le Isole Tremiti
Visite guidate e ingressi come da programma
Accompagnatore per tutta la durata del viaggio
 

La quota non comprende 

Tutto quanto non specificato nel paragrafo "La quota non comprende"
Mancia obbligatoria (euro 2 per persona)

 
* Partenza da: Caserta (Caserta nord) ore 06.00, Formia (Porto Levante) ore 07.00, Cassino (area Varlese) ore 07:40 
 
 * Supplemento partenze da altre città della Campania, Lazio (minimo 2 persone): 35 euro per persona

Informazioni per il viaggiatore

- E’ di rilevante importanza cogliere la differenza tra accompagnatore e guida turistica locale. L’accompagnatore, in linea generale, segue ed assiste il gruppo dall’inizio al termine del tour organizzato. Si adopera affinchè il tour si svolga regolarmente e si assicura che tutti i servizi acquistati dal cliente siano erogati, gestendo gli orari degli appuntamenti programmati e svolgendo le mansioni amministrative e burocratiche in loco, oltre ad essere il punto di riferimento per tutto il gruppo. Nello specifico, le visite previste da programma sono affidate alla competenza di guide turistiche locali autorizzate e parlanti italiano, che forniscono informazioni storico-culturali sul paese che si sta visitando.
 
-  Per motivi organizzativi, è possibile che l'ordine degli ingressi, delle visite guidate e delle escursioni in programma possa subire modifiche senza preavviso, non gravando sul regolare svolgimento del tour.

- La categoria degli hotel scelta per i nostri tour è 3 stelle sia per le destinazioni nazionali che per quelle internazionali. 
E’ da considerare che gli hotel (più frequentemente nei Paesi esteri) non sono sempre dotati di ristorante interno, per cui i pasti serali potrebbero essere consumati in ristoranti convenzionati con gli stessi.

- Per le destinazioni internazionali, non sono da sottovalutare usi e costumi. Infatti, date le notevoli differenze tra Paese e Paese, ogni viaggio richiede capacità di adattamento alle diversità, tra le quali, in primis, è da segnalare la ristorazione, che molto si distacca da quella italiana.

- Si prega il gentile viaggiatore di segnalare al momento della prenotazione intolleranze, allergie alimentari o celiachia. 
Qualora questi particolari regimi alimentari fossero segnalati a pochi giorni dalla partenza o il giorno stesso, non si potrà garantire che hotels e ristoranti siano in grado di soddisfare tali esigenze.

- I tour prevedono quasi esclusivamente visite guidate a piedi in centri storici, musei e siti archeologici, ragion per cui si consiglia di valutare con attenzione gli itinerari prima di effettuare la prenotazione e di considerare che siano affrontabili fisicamente in base alle proprie esigenze. 

- In base al Regolamento Europeo 561/2006, in vigore dal mese di Aprile 2007, gli autisti devono necessariamente osservare 9 ore di riposo durante la notte per 3 giorni settimanali e 12 ore di riposo durante la notte per altri 3 giorni settimanali. 
Nel caso in cui si voglia ulteriormente approfondire la visita delle città oltre l’orario di visita previsto da programma, si potrà farlo liberamente utilizzando mezzi pubblici e/o taxi.

-  In tutti i programmi, per ogni punto di carico è abbinato il relativo orario di partenza, da considerarsi come indicativo e soggetto a modifiche. 
Nello specifico, la conferma definitiva della partenza, il relativo orario ed il riferimento telefonico dell’accompagnatore DLT Viaggi, saranno forniti telefonicamente da un operatore, che contatterà il nostro viaggiatore diversi giorni prima della partenza per le ultime informazioni utili.

 

Isole Tremiti 

Unico arcipelago italiano dell'Adriatico, le Tremiti sono costituite da cinque isole (San Domino, la più famosa, San Nicola, centro storico ed amministrativo, Capraia, Cretaccio, Pianosa) e da alcuni scogli di modestissime dimensioni. Si trova una ventina di chilometri al largo delle coste settentrionali del Gargano, facilmente raggiungibile dalle coste limitrofe via elicottero o via nave.Il mare delle Isole TremitiLe Isole Tremiti si sviluppano per una superficie complessiva di circa 3 kmq. Le uniche isole abitate sono San Nicola e San Domino con una popolazione di circa 350 abitanti (che, oltre tutto, non vi risiedono per l'intero anno), rendendo il comune il più piccolo della Puglia ma, probabilmente, il più famoso dal punto di vista turistico, come testimoniato anche dalle residenze di numerosi vip.L'arcipelago delle Isole Tremiti è un piccolo angolo di paradiso, in cui la limpidezza del mare, i fondali variopinti e puliti, il clima gradevole, l'aria pura, la vegetazione rigogliosa, la natura incontaminata, le coste aperte da cale e grotte suggestive creano zone di una bellezza eterea cui nessun appassionato del mare e della natura dovrebbe resistere. Questo straordinario santuario della natura si è visto assegnare il riconoscimento, quanto mai meritato, di Bandiera Blu.L'economia delle Isole Tremiti si basa prevalentemente sulla pesca, sull'agricoltura e, soprattutto, sul turismo, che ha visto nascere, considerata la sempre maggiore richiesta estiva, numerosissimi hotel, residence, villaggi turistici e camping. L'arcipelago è meta ideale per una vacanza all’insegna del relax e del “romanticismo”.Sebbene di modeste estensione, le Isole Tremiti offrono un sorprendente campionario di situazioni ambientali che ci si aspetterebbe di trovare in un'area di ben altre dimensioni. In circa 20 km di costa sono rappresentate le più significative morfologie: coste basse con spiagge sabbiose, baie e promontori, coste alte rocciose con falesie a strapiombo sul mare.Le isole hanno caratteristiche morfologiche differenti e per certi versi complementari:San Domino, l'isola più estesa, ricoperta da una foresta di pini d'Aleppo e lecci, è sicuramente la più bella dal punto di vista paesaggistico-naturalistico.San Nicola è ricchissima di monumenti, testimonianza della storia delle isole: torri, fortificazioni imponenti, muraglie, chiese e chiostri di una fortezza-abbazia, Santa Maria a Mare, che ricopre un rilevante interesse storico e artistico.Capraia è deserta d'alberi e di edifici, ma coperta d'erbe e fiori sfolgoranti, meta e dimora di una sterminata colonia di gabbiani.Cretaccio, poco più che uno scoglio, è un ponte naturale tra San Domino e San Nicola e per diverso tempo fu davvero il "pilone" di un ponte che collegava le due isole maggiori.Pianosa, posta ad una ventina di chilometri a nord-est dell'isola di Capraia, rientra amministrativamente nel comune delle Isole Tremiti. Costituisce riserva integrale del Parco Marino. 

Vieste

Nella parte più orientale del Gargano sorge Vieste. Intorno ad essa i paesaggi più vari dell'intera Puglia: dalla costa, dove i pini quasi bagnano la loro chioma nell'acqua limpidissima, all'ombra riposante dei secolari ulivi e dei mandorli aggrappati su dolci declivi; dai vigneti, alla macchia mediterranea ricca di essenze profumate; dai boschi di querce e dalla meravigliosa foresta in un intreccio di rami e di fronde che a stento permettono di scorgere i raggi del sole, alle "masserie" e ai "pagliai" che popolano la campagna; dalle grotte naturali, a quelle scavate dagli uomini, usate, spesso, in passato, come abitazioni e luoghi di culto; dalla maestosa basilica, alle piccole chiese rupestri; dalle testimonianze di antichissime civiltà, alla presenza di nuovissime attrezzature alberghiere ed extralberghiere; dalle variopinte barche dei pescatori nel suggestivo porticciolo, ad una popolazione fiera, gentile e laboriosa, legata ad antiche tradizioni di vita ... il tutto in una lunga estate, visto che le giornate in cui la temperatura supera di giorno i 25°C iniziano in media già dal mese di maggio e terminano alla fine di settembre.La parte più affascinante del paesaggio viestano è, senza dubbio, offerta dalla zona costiera che si estende per oltre 30 Km in un fantastico susseguirsi di scorci tra i più suggestivi di tutto il Mediterraneo: dalle larghe e lunghe spiagge di sabbia d'oro, alla costa alta e rocciosa, il cui colore, che varia dal bianco abbagliante al rosa, al giallo dei calcarei corrosi, risalta in maniera stupefacente contro l'azzurro intenso del mare, cosparso di faraglioni ed isolotti. La roccia è intaccata da pittoresche insenature che accolgono bianche spiaggette, mentre altrove l'erosione del mare ha creato grotte che racchiudono insospettati incanti di luci e di colori. Nomi come baia San Felice (con massicci faraglioni e un ardito "architiello", suggestivo arco aperto nella roccia), baia di Campi (chiusa da un isolotto), cala Sanguinara, baia di Portogreco, baia di Pugnochiuso, baia di Vignanotica, in uno alle grotte dei Contrabbandieri (con due uscite), Campana piccola, Calda (così chiamata per la presenza di sorgenti tiepide), Sfondata (alta 40m, dalla cui volta crollata si affacciano contorti pini d'Aleppo), dei due Occhi (con due aperture, una vicina all'altra, dalle quali filtrano sciabolate di magica luce azzurra), dei Colombi, dei Marmi, delle Sirene, delle Stanze, hanno reso Vieste famosa in tutto il mondo.L'erosione del mare e dei venti ha, inoltre, staccato dalla massa rocciosa un gigantesco monolito, alto circa 20m, chiamato "Pizzomunno". A tal riguardo si tramanda una tenera leggenda d'amore: Cristalda, figlia di una divinità marina, si innamorò di un cittadino di Vieste. Il loro amore era, però, impossibile, perciò i genitori di Cristalda trasformarono Pizzomunno, questo il nome del giovane amante, in uno scoglio. Ogni cento anni, nelle notti di luna piena, la roccia in mezzo al mare riprende le sue sembianze umane per riabbracciare l'amata.Dalla leggenda alla storia il passo è breve, ed invoglia ad un tuffo nel passato. Tracce di villaggi preistorici e di antiche civiltà ci comunicano a distanza un senso di mistero e di mistica solennità che avvolge ed affascina, in quella che certamente è una delle più antiche città della Daunia. Vieste presenta, inoltre, una sequenza storica ininterrotta dal neolitico all'età moderna, ed in ogni dove riecheggiano gesta ed avvenimenti che hanno avuto il loro teatro in un complesso architettonico quanto mai suggestivo: il borgo medievale, percorso da stretti vicoli e scalinate tra case bianche, su un promontorio roccioso, sormontato dal Castello e dalla Cattedrale.Di recente sono state individuate sulle pareti di una grotta posta sull'isolotto del faro di Vieste iscrizioni antiche e medievali, alcune delle quali attestano come la grotta fosse dedicata a Venere Sosandra ("salvatrice di uomini"). Una scoperta straordinaria che ripropone il problema dell'ubicazione di Uria garganica (dove Catullo attesta fosse praticato il culto di Venere), e contribuisce a dotare di nuovo fascino la città "... tutta bianca come una vestale e il suo fuoco sacro arde nel bianco faro levantesi dal basso isolotto candido anch'esso, che si allunga come un cetaceo a fior d'acqua ...", come ebbe a scrivere Elsa Raimondi, delicata scrittrice.Da Vieste partono le motonavi e aliscafi per le Isole Tremiti, che emergono dal mare a circa 20 Km dalla costa settentrionale del Gargano. E' un gruppo costituito da tre isolotti (San Domino, San Nicola e Capraia) di appena 3 Kmq e da alcuni scogli, dove l'acqua ha il colore del più trasparente zaffiro e con calette dove è ancora possibile ascoltare gli illirici tramutati in gabbiani che la notte con voce umana piangono il loro estinto Diomede.Da Vieste una strada contornata di ginestre porta alla Foresta Umbra (Km 29), impressionante per la bellezza degli esemplari, per il silenzio e la solitudine che vi regnano rotti soltanto dal canto di miriadi di uccelli e dal rumore delle fronde degli alberi scosse dal vento. E' uno dei maggiori gioielli naturalistici dell'Italia meridionale (10.000 Ha), dove - tra l'altro - sono predisposti numerosi punti di sosta, sentieri pedonali, un centro visitatori (esposti importanti reperti preistorici rinvenuti nella zona, nonché la rappresentazione, con esemplari impagliati, della fauna locale). Attraversata la foresta, e percorrendo l'area interna dove si può osservare un vero e proprio "paesaggio di pietra", costruito in parte dalla natura e in parte dall'uomo (muretti a secco, ricoveri temporanei detti "pagliai", "masserie", recinti per difendere gli animali, ecc.), si raggiunge Monte Sant'Angelo (Km 61 da Vieste), caratteristico borgo medievale e centro religioso sviluppatosi attorno al santuario di San Michele Arcangelo, uno dei più antichi della cristianità, complesso molto suggestivo di cavità ricavate nella roccia e di aggiunte architettoniche di varie epoche.La suggestiva strada costiera a Sud di Vieste consente poi di raggiungere in 40 Km Mattinata, isola bianca di case stretta tra uliveti e aspre montagne che la cingono ai lati, e, in 60 Km, Manfredonia, la città fondata da re Manfredi.La strada litoranea a Nord di Vieste mena a Peschici, Rodi Garganico e ai laghi costieri di Lesina e Varano.Qualunque itinerario si percorra, il rientro a Vieste suscita sempre nuove emozioni. 
Voto medio:

da Angelina S. - 25/09/2020, alle 13:29
Ottima organizzazione di tutto il tour, ottima l'assistenza della accompagnatrice nonché la professionalità della guida turistica locale.


da Felice T. - 25/09/2020, alle 11:53
Tour molto bello bella Vieste professionale la guida e molto attiva e brava l'accompagnatrice Rosalinda le Tremiti vanno riviste con calma e ci ritorneremo per quanto riguarda Rodi bello il paese hotel buona la location meno le camere giudizio positivo per il tour


da Paola Giovanna S. - 25/09/2020, alle 08:22
Come sempre, tutto impeccabile!


da Anna C. - 28/09/2019, alle 06:14
Tutto ok lamentele solo sui pasti grazie.


da rodolfo g. - 27/09/2019, alle 07:39
Posti incantevoli organizzazione perfetta


da Stefano F. - 15/06/2019, alle 17:10
Siamo stati benissimo. Ottima organizzazione.


da ANGELA S. - 15/06/2019, alle 09:51
Ho trascorso due giorni meravigliosi nel tour delle isole Tremiti e ringrazio tutto lo staff in particolare Rosalinda che con la sua simpatia e ptofessionalita' ha contribuito a rendere questo tour ancora piu' bello, grazie alla guida dalla quale abbiamo appreso tante belle cose, l'autista poi che dire? Simpaticissimo. Questo e' uno di quei tour che rifarei....Siete favolosiiii


da carla s. - 14/06/2019, alle 08:28
vacanza fantastica, hotel stupendo bellissimo posto, pranzi e cena nessuna pecca, accompagnatrice dolcissima, grazie siamo stati benissimo.


da Francesco S. - 22/09/2018, alle 11:45
si ll tour molto positivo e bello solo il pranzo ha lasciato molti rimpianti e critiche dovreste migliorare sotto questo punto di vista


da RENATO A. - 25/05/2018, alle 10:53
Viaggio stupendo. Fantastico il giro delle isole Tremiti, buono il ristorante all'isola San Domino. Hotel bellissimo ricco di fiori e verde con panorama sulle isole. Unica nota dolente il pranzo e la cena del residence con pesce (dentice) immangiabile e maleodorante.

Strutture nelle vicinanze

Newsletter



oppure
oppure