Logo
Ricerca Vacanza

Struttura o località o descrizione:

Tipo Vacanza:

Regione:

Tipologia Camera:

Check-in:                     Check-out:
N° Adulti:                     N° Bambini:

Newsletter

 

TOUR GERMANIA, SVIZZERA E FORESTA NERA

Svizzera - Zurigo

ds

 

Zurigo

Zurigo è il centro economico e di formazione della Svizzera. Collocata nel cuore dell’Europa, la città offre tutte le comodità di una metropoli cosmopolita, senza però perdere la sua naturalezza. Da anni Zurigo si annovera tra le città con la più alta qualità di vita al mondo. Zurigo è una città boutique: ha tutto quello che si conviene, ma appunto in formato piccolo e raffinato.Zurigo è avanguardia: non soltanto Dada, ma anche le borse Freitag e il logo di fama mondiale «Helvetica» provengono da Zurigo. Oggi l’innovazione viene dai ricercatori del rinomato Politecnico federale (Eidgenössische Technischen Hochschule, ETH) e da società come Google e Disney Research. Grazie a una delle maggiori università delle arti d’Europa – la Zürcher Hochschule der Künste (ZHdK) – la creatività è garantita e istituzioni come il Kunsthaus, l’Haus Konstruktiv e il Museum für Gestaltung fanno in modo che niente finisca nel dimenticatoio.Già nel basso medioevo Zurigo era un fulcro commerciale prospero. Con la Riforma, nel 1519, l’economia ha acquisito ulteriore valore, cosicché Zurigo è rapidamente diventata il polo finanziario della Svizzera. Ed è tuttora così. Per questo motivo la Banca nazionale ha la sua sede a Zurigo e la Bahnhofstrasse, nota a livello mondiale, è ancora oggi una delle vie dello shopping più lussuose del mondo.
Gli zurighesi non mangiano soltanto birchermüesli e «Züri Gschnätzlets». Sono veri e propri cosmopoliti e amano i piatti raffinati di tutto il mondo. Le tendenze vengono subito realizzate con creatività, in modo gustoso e a regola d’arte. Un impegno ampiamente riconosciuto: Zurigo vanta una delle più alte densità di ristoranti stellati per abitante d’Europa. Molto apprezzati e frequentati sono però anche le tradizionali osterie, gli Street Food Festival e i ristoranti pop-up in padiglioni caduti oramai in disuso. Al festival FOOD ZURICH che si tiene ogni anno è possibile assaggiare moltissime specialità. 

Isola di Mainau

L'isola di Mainau è un'isola lacustre che si trova nel lago di Costanza, Germania e più precisamente nella parte nord-occidentale chiamata lago di Überlingen (Überlinger See). L'isola è collegata alla sponda meridionale del lago tramite un ponte. Mainau è compresa nel territorio comunale della città di Costanza e appartiene ad una fondazione che fa capo alla famiglia Bernadotte. L'isola è una nota meta turistica, grazie al clima mite del lago sull'isola si trova una vegetazione molto ricca, oltre ai giardini, particolarmente curati, vi si trova una serra tropicale con moltissime specie di farfalle.

Isola di Reichenau

L'isola di Reichenau si trova nel lago di Costanza e fa parte del territorio del comune di Reichenau, nel circondario di Costanza (Baden-Württemberg). L'isola è collegata alla terraferma per mezzo di un ponte-diga.Il nome alemanno dell'isola di Richenau era Sindleozesauua, ma essa era conosciuta semplicemente come isola Ow o isola Auua, nome che venne latinizzato in Augia per poi diventare Augia felix, o Augia Ricca, da cui Richenow o Richenau. Nel 2001 l'isola è stata inserita nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO grazie all'abbazia omonima che vi sorge, alla cattedrale (dedicata alla Vergine Maria e a San Marco) e alle due chiese di San Giorgio e dei Santi Pietro e Paolo. Fra le opere d'arte contenute negli edifici dell'isola va sicuramente ricordato l'affresco rappresentante i miracoli di Cristo, nella chiesa di San Giorgio, risalente al X secolo. Oggi l'isola è famosa anche per le fattorie di ortaggi e per i vigneti. Nei pressi dell'isola si trova la Wollmatinger Ried, una riserva naturale composta da una zona umida in cui sostano numerose specie di uccelli durante le loro migrazioni annuali.

Friburgo

Friburgo (Freiburg im Breisgau, 215.000 ab.) è la principale città della Foresta Nera, l'itinerario turistico più noto e pittoresco della regione Baden-Württemberg e tra i più visitati della Germania. Il monumento che per maestosità e bellezza attira maggiormente il visitatore è il Münster, la Cattedrale gotica con l'imponente campanile terminato intorno al 1330 e alto 116 metri. Nella piazza antistante si svolge dal lunedì al sabato il mercato dei contadini e degli artigiani e si trova un'altra attrazione della città, la Kaufhaus. Realizzato tra il 1520 e il 1532, questo edificio era destinato ai commercianti che lo usavano come deposito per il sale e il vino. La facciata rossa, rimaneggiata nell'Ottocento e all'inizio del Novecento, è stata arricchita dallo scultore Hans Sixt von Staufen da un insieme di stemmi e personaggi per omaggiare la Casata degli Asburgo. Dal 1947 al 1951 la Kaufhaus ha ospitato il Parlamento regionale del Baden (il Baden-Württemberg nascerà nel 1952 con Stoccarda capoluogo). Il vecchio Municipio, realizzato tra il 1557 e il 1559 è attuale sede dell'Ufficio del Turismo. Il nuovo Municipio venne invece edificato tra il 1896 e il 1901 collegando e trasformando due edifici rinascimentali che per lungo tempo avevano ospitato gli uffici amministrativi dell’Università, fondata nel 1457 e ancora oggi importante istituzione della città (oltre 25.000 studenti). Dalla torretta della nuova ala centrale risuona ogni giorno alle 12 un carillon. Dell'antica cinta muraria e delle relative porte di accesso, sono sopravvissute ai giorni nostri la Schwabentor, la porta superiore o degli Svevi, la Martinstor, la porta di San Martino risalente al XIII secolo, periodo in cui Friburgo si dotò delle sue prime mura di cinta, e la Breisacher Tor: l’edificio all’angolo tra la Rempartstraße e la Gartenstraße è l’unica struttura rimasta a testimonianza delle fortificazioni barocche erette sotto l’occupazione francese a partire dal 1677. Nella Franziskanerstraße si trova la Haus zum Walfisch (Casa della balena, 1516), dove soggiornò Erasmo da Rotterdam dal 1529 al 1531. Passeggiando nelle vie del centro storico si notano i Bächle, degli stretti canali dove scorre l'acqua. Erano stati concepiti originariamente per l’approvvigionamento idrico e per mantenere pulita la città. Oggi servono a creare una piacevole atmosfera e sono amati da grandi e piccoli. Una leggenda popolare recita che chi mette inavvertitamente un piede in uno dei Bächle è destinato a tornare a Friburgo. 

Lucerna

Immersa in un impressionante panorama montano, Lucerna è la porta d’ingresso della Svizzera Centrale, sul Lago dei Quattro Cantoni. Grazie ai suoi monumenti, ai suoi negozi di souvenir e di orologi, all’attraente posizione sul lago e ai vicini monti Rigi, Pilatus o Stanserhorn, è una tappa imperdibile dei numerosi gruppi di turisti e degli ospiti individuali che visitano la Svizzera.Nell’immagine cittadina di Lucerna spicca il Kapellbrücke (Ponte della Cappella) realizzato in legno in epoca medievale, riccamente decorato di dipinti e considerato uno dei ponti in legno coperti più antichi d’Europa. Un altro simbolo della città è il Museggmauer, la cinta muraria corredata di torri, che ha conservato il suo aspetto originale. Nell’isola pedonale del centro storico spiccano le case storiche, decorate con affreschi, che fanno da cornice alle piazze, come quella del Weinmarkt. Lucerna è la città delle piazze e delle chiese. La chiesa gesuita del XVII secolo è la costruzione sacra barocca più antica della Svizzera e le due torri della Hofkirche sono parte integrante dell’immagine della città. Il leone morente, scolpito nella roccia per ricordare l’eroismo degli Svizzeri caduti nel 1792 alle Tuileries, è uno dei monumenti più noti della Svizzera. E con il Bourbaki Panorama, che si sviluppa su una lunghezza di 112 metri, Lucerna possiede una delle poche opere monumentali circolari conservate in tutto il mondo. A Lucerna tradizione e innovazione avanzano di pari passo, poiché la città ha saputo mettersi in evidenza anche per il design avanguardistico. Tra le punte di diamante dell’architettura vi è il futuristico Centro d’arte e congressi (KKL) progettato dal famoso architetto francese Jean Nouvel. Il KKL è anche un simbolo di «Lucerna, città dei festival» con numerose manifestazioni culturali nel corso dell’anno. Lucerna è il punto di partenza ideale di numerose escursioni verso le destinazioni più belle della Svizzera Centrale. Da non perdere una gita su uno dei monti di Lucerna, il Pilatus o la Rigi, la regina delle montagne. Vale inoltre la pena di organizzare un’uscita allo Stanserhorn, al Bürgenstock o una gita sul battello a vapore sul pittoresco Lago dei Quattro Cantoni. Il Gotthard Panorama Express in partenza da Lucerna conduce i turisti lungo il Lago dei Quattro Cantoni ai piedi del Passo del Gottardo e ancora oltre in treno fino al Ticino, a sud della catena alpina. La «Kirschstrasse» (strada del Kirsch) porta da Lucerna alla scoperta del paesaggio dei ciliegi e del kirsch, il liquore locale.
Voto medio:

da vincenzo d. - 31/08/2019, alle 11:53
ottima organizzazione.Guide e autisti molto professionali.Itinerario e alberghi davvero fantastici.Very good!


da ANIELLO L. - 30/08/2019, alle 12:06
Non è andata male; forse, poteva andare meglio.

Buon Lavoro


da Antonella R. - 30/08/2019, alle 06:39
Strutture alberghiere ottime, non troppo centrali ma dotate di ogni conforto, la ragazza che ci accompagnava davvero disponibile e brava si e dimostrata all'altezza della situazione:i posti che abbiamo visitato magnifici e in certi punti dove la natura dominava davvero spettacolari. Consigliatissimo sia viaggio che organizzazione del tour sono soddisfatta grazie a tutti. Ci rivedremo presto

Newsletter



oppure
oppure