Logo

Struttura o località o descrizione:

Tipo Vacanza:

Regione:

Tipologia Camera:

Check-in:                     Check-out:
N° Adulti:                     N° Bambini:

Da:

A:

Andata:
Ritorno:
N° Adulti:
N° Bambini:

Newsletter

 

TRENINO ROSSO DEL BERNINA

DLT Club

Lombardia - Aprica (SO)

TRENINO ROSSO DEL BERNINA - 4 notti mezza pensione + bevande + pranzo in ristorante + visite guidate + biglietto Bernina + ingressi come da programma + trasferimento in pullman GT

Partenza: Formia - Cassino - Frosinone - Roma


 
Cliccando sull'immagine è possibile visualizzare le riduzioni valide per quel periodo
DAL - AL DAL AL PARTENZA N° NOTTI TIPOLOGIA COSTO
28/04/2024
02/05/2024
28/04/2024 02/05/2024 Dom 4 STANDARD 1
- doppia
600
x persona
Dom 4 STANDARD 36
- singola
680
x persona
12/06/2024
16/06/2024
12/06/2024 16/06/2024 Mer 4 STANDARD 1
- doppia
600
x persona
Mer 4 STANDARD 30
- singola
680
x persona
17/07/2024
21/07/2024
17/07/2024 21/07/2024 Mer 4 STANDARD 1
- doppia
600
x persona
Mer 4 STANDARD 30
- singola
680
x persona
07/08/2024
11/08/2024
07/08/2024 11/08/2024 Mer 4 STANDARD 1
- doppia
650
x persona
Mer 4 STANDARD 30
- singola
730
x persona
21/08/2024
25/08/2024
21/08/2024 25/08/2024 Mer 4 STANDARD 1
- doppia
650
x persona
Mer 4 STANDARD 19
- singola
730
x persona
TRENINO ROSSO DEL BERNINA E LAGO DI COMO
Tirano, Passo Bernina, St. Moritz, Livigno, Lago di Como, Bellagio, Parco Sigurtà

Prezzo per persona: 600,00 €
Suppl. Singola: 80,00 €

Info generiche

Documento ingresso: Carta di identità valida per l'espatrio o passaporto in corso di validità
Lingua ufficiale: tedesco in Svizzera
Moneta: Franco svizzero (CHF) in Svizzera

Programma

1° GIORNO: FORMIA - APRICA

Ritrovo dei partecipanti a Formia (Molo Vespucci) ore 06.30, incontro con accompagnatore DLT Viaggi e partenza in pullman per Aprica.
Sosta durante il viaggio e pranzo libero. Arrivo in hotel in serata, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° GIORNO: TRENINO ROSSO DEL BERNINA - ST MORITZ
Prima colazione in hotel e partenza per Tirano. Partenza con il Trentino Rosso del Bernina da Tirano a St.Moritz, per uno spettacolare ed indimenicabile percorso ferroviario. Un viaggio mozzafiato di due ore e mezza tra boschi, laghetti alpini, ghiacciai e tipici villaggi svizzeri.
Arrivo a St. Moritz e pranzo libero. Nel pomeriggio incontro con la guida e visita della cittadina situata a 1856m s.l.m. al centro del magnifico paesaggio dei laghi engadinesi. Una delle località turistiche più famose del mondo per eleganza ed esclusività.
Rientro in bus in hotel, cena e pernottamento

3° GIORNO: LIVIGNO
Prima colazione in hotel e partenza per Livigno. Visita libera della città e tempo libero a disposizione per lo shopping
Pranzo in ristorante. In serata rientro a Tirano e visita del Santuario della Madonna, insigne monumento storico e artistico della zona.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO: BELLAGIO
Prima colazione in hotel e partenza per Bellano. Imbarco con battello, arrivo a Bellagio E Ingresso e visita guidata dei giardini di Villa Melzi (incluso) favoloso complesso costituito da un giardino che si estende lungo le rive del lago, la cappella dove sono conservate le spoglie della famiglia Melzi e l'Aranciera. Pranzo libero. Nel pomeriggio tempo libero a disposizione per una rilassante passeggiata nel centro di Bellagio o sul raffinato lungolago
Imbarco per Bellano e trasferimento in hotel a Castenedolo. In serata cena e pernottamento.

5° GIORNO: PARCO SIGURTA' - RIENTRO
Prima colazione in hotel e partenza per Valeggio sul Mincio. Ingresso con visita la parco naturalistico di Sigurtà.
Al termine della visita partenza per il rientro.
Soste durante il viaggio. Arrivo previsto a Formia in serata

La quota comprende:

Trasferimento in bus GT
N.3 Pernottamenti in hotel 3* stelle ad Aprica o dintorni, con prima colazione e cena, bevande incluse (1/4 di vino e 1/2 litro di acqua)
N.1 Pernottamenti in hotel 3* stelle a Castenedolo o dintorni, con prima colazione e cena bevande incluse (1/4 di litro di vino e 1/2 litro di acqua)
N.1 Pranzo in ristorante
Visite guidate come da programma
Ingressi come da programma
Biglietto Bernina (Tirano - St.Moritz)
Accompagnatore DLT Viaggi per tutta la durata del viaggio

La quota non comprende:

Tutto quanto non specificato nel paragrafo "La quota comprende"
Mancia obbligatoria (euro 10 per persona)

* Partenze da: Formia (Molo Vespucci) ore 06.00, Cassino (area Varlese) ore 06.40, Frosinone (bar Canarino) ore 07:30, Roma (Uscito Metro Anagnina) ore 08.30

Trenino rosso del Bernina

Il Trenino Rosso del Bernina è un'esperienza di viaggio unica che ti permetterà di scoprire alcuni dei paesaggi più spettacolari d'Italia e Svizzera. In questo viaggio di gruppo emozionale avrai l'opportunità di attraversare la bellezza mozzafiato dei monti delle Alpi, godendo di panorami unici e scoprendo i tesori nascosti di questa zona.

Il tour inizia con un viaggio in treno da Tirano a St. Moritz, attraversando il Passo Bernina, uno dei passi ferroviari più belli al mondo, dove potrai ammirare le viste panoramiche sui monti delle Alpi, tra cui il Pizzo Bernina. Durante il viaggio potrai godere anche delle viste su Livigno, una delle località turistiche più famose dell'Alta Engadina.

Il tour include anche la visita al Lago di Como, famoso per la sua bellezza naturale e per le sue città storiche come Bellagio e Varenna. Inoltre, avrete la possibilità di visitare il Parco Sigurtà, uno dei parchi più belli d'Italia, con i suoi giardini, laghi e fontane. 

Trenino Rosso Del  Bernina

 Il trenino rosso del Bernina parte da Tirano a 429 metri sul livello del mare e con un percorso di circa 60 km attraversa tutte le fasce vegetazionali delle Alpi. Arriva ai 2253 metri del passo del Bernina (fermata Ospizio Bernina) per scendere in modo più graduale e dolce ai circa 1800 metri di St. Moritz. E' l'unico treno d'Europa che scala la montagna a ruota libera senza cremagliera, a scartamento ridotto. E' entrato a far parte del patrimonio mondiale dell'Unesco nel 2008.Il percorso è vario, le soste, le visite e le passeggiate che si possono fare sono molteplici e variano a seconda della stagione, dell'innevamento, delle condizioni fisiche di ciascuno di noi e del tempo a disposizione. Decidere "a tavolino" non è semplice. Forse la cosa migliore è venire con noi in andata da Tirano a St Moritz. Ti indicheremo le soste, ti daremo i tempi di percorrenza e le indicazioni. Di seguito le tappe principali:Lasciata la stazione di Tirano e dopo essere passato a fianco dell'elegante santuario della Madonna di Tirano, il trenino rosso si addentra nella Valle di Poschiavo in territorio svizzero. E' questo il tratto più ripido che permette al trenino di superare il dislivello di oltre 1800 metri per arrivare al passo del Bernina.Dopo pochi km dalla partenza, in territorio svizzero, il trenino supera il famoso viadotto di Brusio, simbolo della tratta ferroviaria. Il viadotto elicoidale, un vero gioiello architettonico e ingegneristico, è stato realizzato per permettere al treno di superare il dislivello, allungandone il percorso, unica alternativa possibile alla cremagliera. Il trenino rosso del Bernina riesce infatti a scalare la montagna senza alcun utilizzo di cremagliera (ruota dentata) e raggiunge la pendenza del 7% (ogni 100 metri riesce a superare un dislivello di 7 metri in altitudine).Superato il primo tratto della valle si incontra il lago di Poschiavo a quasi 1000 metri sul livello del mare. La valle si allarga e in lontananza, a destra dei contrafforti del gruppo del Bernina, si vede il passo omonimo, punto sommitale del percorso. (La fermata di Miralago o quella successiva di Le Prese permettono una bella passeggiata attorno al lago)Superato il lago il trenino attraversa una vasta prateria prima di arrivare a Poschiavo, bel borgo da cui il nome della vallata, a circa 1000 metri sul livello del Da Poschiavo il trenino si inerpica sulla pendice della montagna seguendo un percorso diverso da quello della strada e permettendo una vista sulla Valposchiavo e giù, fino alla Valtellina, davvero mozzafiato. Il trenino per guadagnare quota entra in vari tornanti permettendo di apprezzare il panorama sia da destra che da sinistra. Passa attraverso i maggenghi ben curati della valle e nei boschi a prevalenza di abete rosso.Raggiunta quota di circa 1700 metri sul livello del mare il trenino arriva a Cavaglia, un'amena conca per passeggiate e per la visita al parco delle marmitte dei Giganti. Link La tappa successiva, dopo che il bosco di abete rosso ha lasciato il posto al bosco di larici, è Alp Grum a 2091 metri. La vista sul ghiacciaio del Palù, della valle di Poschiavo fino alle cime valtellinesi, la possibilità di fare passeggiate per raggiungere alcuni rifugi non lontani o per sostare nel ristoro della stazione, fa di questa tappa una tra le più significative dell'intero percorso.Lasciata Alp Grum il trenino supera il limite del bosco e tra i pascoli di alta montagna arriva al passo del Bernina, e costeggia un lago artificiale detto lago Bianco. Il colore lattigginoso dell'acqua è dovuta alla "farina glaciale" del ghiacchiaio del Cambrena appena sopra. Prima di iniziare la discesa un cartello indica il punto di spartiacque tre il mare Mediterraneo e il mar Nero.Dopo lo sbarramento del lago Bianco la discesa diventa dolce tra i pascoli di montagna. Il lago Nero e il lago Piccolo che subito si incontrano sono due laghetti naturali alpini alimentati da ruscelli e non da acqua di ghiacciaio come avviene per il lago Bianco. Da qui il differente colore e la differente trasparenza dell'acqua.Dopo aver lasciato la partenza delle due funivie Lagalb e Diavolezza il trenino rosso abbassandosi di quota e con un ampio tornante arriva in prossimità del maestoso gruppo del Bernina, la cui cima principale, il pizzo Bernina raggiunge i 4049 metri sul livello del mare. I ghiacchiai che rivestono il gruppo montuoso terminano con la lingua glaciale di Morteratsch il cui impressionante ritiro nell'ultimo secolo è ben visibile dalla morena glaciale sulla pendice della montagna.La fermata di Morteratsch è consigliata a chi vuole fare una semplice passeggiata di circa un'ora fino alla base del ghiacciaio, nel cuore del gruppo del Bernina. Interessanti i pannelli indicatori del ritiro del ghiacchiaio.Il trenino attraversa bei boschi a prevalenza di pino cembro per arrivare a Pontresina, allo sbocco della val Roseg, ideale per passeggiate (anche servizio di carrozze con cavalli. Link). Pontresina con St. Moritz è stata luogo di villeggiatura per la ricca clientela del tempo: gli imponenti e raffinati alberghi ne sono testimonianza.Dopo una sosta un po' più lunga del solito (a Pontresina c'è la coincidenza per i treni che vanno verso la Bassa Engadina o Coira e ritorno a Tirano) il trenino rosso è ormai arrivato a destinazione. A breve si incontra l'Engadina e dopo aver girato verso ovest, lasciata la caratteristica chiesetta di San Gian dai due campanili (di cui quello più grande senza tetto) il trenino arriva in stazione a St. Moritz a 1775 metri sul livello del mare. 

I Giardini di Villa Melzi

Villa Melzi d’Eril  fu pensata e realizzata a Bellagio da Francesco Melzi d’Eril, duca di Lodi e vicepresidente della Prima Repubblica Italiana al tempo di Napoleone. Il progetto fu affidato all’architetto Giocondo Albertolli e i lavori furono eseguiti dal 1808 al 1810.Eretta in forme neoclassiche, esternamente la villa è quasi priva di elementi architettonici decorativi; sono solo le finestre che, con regolare successione, creano semplici motivi decorativi.Il parco di Villa Melzi fu affidato all’architetto  Luigi Canonica e al botanico  Luigi Villoresi, che già si erano occupati della sistemazione del  Parco di Monza. Il terreno fu sapientemente adattato con terrazzamenti e piccoli dossi. Gli alberi, apparentemente spontanei, sono frutto di sapienti scelte; alle essenze tradizionali si aggiungono quelle esotiche, tipiche del gusto dell’epoca; l’ornamento è completato da una serie di sculture distribuite in tutto il parco, come la statua egizia in basalto di Sekhnetz, dea della guerra e un gruppo scultoreo che raffigura l’incontro tra Dante e Beatrice.Di particolare fascino è il laghetto giapponese con piante acquatiche tra cui ninfee e tutt’intorno, aceri e cedri giapponesi. Ricche fioriture di azalee e rododendri, nei mesi di aprile e maggio, danno vita a variopinti prati e pendii che circondano la villa. Molto pittoresca è la piccola cappella sul bordo del lago.Attuale proprietario è il Conte Gallarati Scotti.La visita comprende la cappella, il piccolo museo ed il parco dove stupendi gruppi di azalee e rododendri si alternano con magnifiche statue.

Parco Naturalistico Sigurtà

Il parco giardino Sigurtà è un parco naturalistico di 60 ettari situato a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, a 8 km da Peschiera del Garda. Vincitore del secondo premio di Parco Più Bello d'Europa 2015 e di Parco Più Bello d'Italia 2013.Il parco giardino Sigurtà ospita innumerevoli attrazioni naturalistiche e storiche: nei mesi di marzo ed aprile si possono ammirare un milione di Tulipani, che rappresentano la fioritura più importante in Italia e la più ricca del Sud Europa; il viale delle rose, che da maggio a settembre accoglie 30.000 rose rifiorenti; uno straordinario labirinto, 18 specchi d'acqua, dove tra giugno e luglio fioriscono le piante acquatiche, e immensi prati verdi.Senza dimenticare il Castelletto, commissionato dal marchese Antonio Maffei, e in passato antica sala d'armi, oggi invece luogo dove sono conservate le memorie storiche, letterarie e scientifiche della famiglia Sigurtà: qui infatti sono ricordati gli scienziati e i premi Nobel, ospiti in passato del parco: Selman A. Waksman (Premio Nobel nel 1952 e scopritore della Streptomicina), Alexander Fleming (Premio Nobel nel 1945 e scopritore della penicillina), Gerhard Domagk (premio Nobel nel 1939 e scopritore dei sulfamidici), Konrad Lorenz (premio Nobel nel 1973 e fondatore dell'etologia) e Albert B. Sabin (scopritore del vaccino orale contro la poliomielite).Altri incanti ricchi di storia e fascino sono l'eremo, un tempietto in stile neogotico, la Meridiana Orizzontale che sorge sul belvedere di Giulietta e Romeo, la Grande Quercia, l'albero più antico del parco con i suoi 4 secoli d'età, il monumento in bronzo dedicato a Carlo Sigurtà....Il Parco è stato scelto tra le location che rappresentano l'Italia durante Expo 2015 all'interno del Progetto Panorama in Piazza Gae Aulenti (Milano).

 

Voto medio:

da EMILIA C. - 06/09/2023, alle 22:33
Bei posti


da MARINA Z. - 03/09/2023, alle 15:43
Organizzazione impeccabile la guida Caterina una di noi viaggio bellissimo


da GILBERTO S. - 01/09/2023, alle 12:38
Bella esperienza che consiglio vivamente. Giornate piene ed interessanti. Organizzazione ottima e guida attenta e brava nel risolvere anche i contrattempi che in un viaggio così sono da mettere in conto. Unico appunto che mi sento di fare riguarda gli alberghi posizionati in luoghi non certo ideali per fare magari una passeggiata dopo cena.

.


da Vincenzo V. - 01/09/2023, alle 08:11
Viaggio bellissimo organizzato magnificamente, guida molto simpatica e molto preparata. Vincenzo


da Antonietta P. - 01/09/2023, alle 08:02
La principale caratteristica dei viaggi DLT è l' ottima organizzazione al giusto rapporto qualità/ prezzo


da Maria D. - 16/07/2023, alle 20:22
Viaggio ben organizzato, Paolo è una guida fantastica molto preparato e sempre disponibile. I miei complimenti anche all'autista che ha guidato in modo impeccabile, l'unico suggerimento che mi sento di darvi è quello di far durare il viaggio almeno un paio di giorni in più, i km sono tanti e una permanenza più lunga aiuta a rendere il viaggio ancora più piacevole. Comunque è stato bellissimo!


da Teresa S. - 14/07/2023, alle 10:10
Eccellente esperienza,ipervalido il nostro accompagnatore Paolo!!


da Anna Maria Z. - 14/07/2023, alle 08:27
Un viaggio ben organizzato, luoghi bellissimi, soprattutto per la natura. Alberghi accoglienti con menu abbastanza soddisfacenti. Un encomio particolare alla guida, Paolo Saccone, oltre per la grande competenza, una persona gentilissima e instancabile!


da Tiziana V. - 14/07/2023, alle 07:51
viaggio meraviglioso per i posti visitati. la guida Paolo molto preciso e competente, l'autista bravissimo.. che dire TUTTO FAVOLOSO... DLT VIAGGI è UNA GARANZIA.. TIZIANA VERDINELLI


da Carlamaria P. - 26/06/2023, alle 14:47
il viaggio è stato bellissimo, l'accompagnatrice 2 l'autista due persone speciali .Gli alloggi e il cibo di buona qualita'. tutto ottimo tranne il pulman, che per le lunghe percorrenze e'veramente scomodo. Comunque è stato un piacere conoscervi


da Gabriella T. - 25/06/2023, alle 17:05
Bella vacanza Bravi accompagnatrice ed autista. Buon rapporto qualità prezzo


da Silvestro B. - 24/06/2023, alle 16:23
Viaggio ben organizzato . Bravissimi sia l autista Gennaro che la guida Caterina.


da Maria Libera D. - 23/06/2023, alle 12:46
Viaggio bellissimo.Bravissima Caterina.Ho scritto due poesie, una su Villa Melzi e l'altra su parco Segurta'


da Paola L. - 23/06/2023, alle 09:22
Ho partecipato al viaggio di gruppo \" Il trenino rosso del Bernina\" e tutto è andato molto bene.

Ottima organizzazione, buona scelta degli alberghi, accompagnatrice molto efficiente e simpatica. Faró il bis a luglio con il tour dell'Alto Adige.


da Federica B. - 08/05/2023, alle 09:24
Ci siamo trovati benissimo.

tutto il programma e' stato rispettato negli orari e nei luoghi con l'aggiunta della visita alla citta' di Bergamo. Complimenti all'accompagnatrice Caterina devo dire perfetta e all'autista Erasmo.

siamo stati un bel gruppo ed e' stata una bellissima gita. Graziel


da giuseppe i. - 07/05/2023, alle 19:04
Viaggio bellissimo organizzato molto bene, 1 parola per accompagnatrice Caterina fantastica


da Stefano S. - 07/05/2023, alle 09:40
Strutture ed accompagnatrici/guide molto professionali e simpatiche...I posti visitati sono meravigliosi.Consiglio vivamente questo viaggio....


da ALESSANDRO G. - 08/01/2023, alle 08:35
Ottimo


da ROBERTO S. - 07/01/2023, alle 17:35
Tutto bene. Grz


da LUCIANO C. - 07/01/2023, alle 16:44
Splendida esperienza. La rifarei se non fosse che mi piace farne di nuove,ma sempre e soltanto con Dlt viaggi. Un particolare ringraziamento va agli accompagnatori Paolo e Caterina persone con alto livello di professionalità e simpatia, elogio da estendersi alla ditta Cinquanta ed in particolare all'autista Erasmo dotato di alta probabilità e simpatia. Grazie Dlt viaggi. Sempre vostro affezionatissimo cliente Luciano e Giovanna

Strutture nelle vicinanze

Newsletter



oppure
oppure