INFO COVID-19
Ricerca Vacanza

Struttura o località o descrizione:

Tipo Vacanza:

Regione:

Tipologia Camera:

Check-in:                     Check-out:
N° Adulti:                     N° Bambini:

Ricerca avanzata

Newsletter

 

TOUR DELL’ABRUZZO: COSTA DEI TRABOCCHI, BORGO DI ROCCA SAN GIOVANNI E VASTO

Abruzzo - Vasto (CH)

[DAL 12 AL 13 SETTEMBRE 2020] TOUR DELL’ABRUZZO: COSTA DEI TRABOCCHI, BORGO DI ROCCA SAN GIOVANNI E VASTO - 1 notte in mezza pensione + bevande + pranzi in ristorante + visite guidate + ingressi come da programma + traferimento in bus GT

Partenza: Caserta - Formia - Cassino


Mezza PensioneMezza Pensione
Cliccando sull'immagine è possibile visualizzare le riduzioni valide per quel periodo
DAL - AL DAL AL PARTENZA N° NOTTI TIPOLOGIA COSTO
12/09/2020
13/09/2020
12/09/2020 13/09/2020 Sab 1 STANDARD 1
- doppia
149
x persona
Sab 1 STANDARD 16
- singola
209
x persona

    "TOUR DELL’ABRUZZO: 
COSTA DEI TRABOCCHI, BORGO DI ROCCA SAN GIOVANNI E VASTO"

Dal 12 al 13 Settembre 2020
149 € per persona
Supplemento camera singola 60 €

Programma

1° GIORNO: FORMIA –COSTA DEI TRABOCCHI – BORGO ROCCA SAN GIOVANNI 
 
Ritrovo dei partecipanti a Formia (Porto Levante) ore 06.30, incontro con accompagnatore DLT Viaggi e partenza per Rocca San Giovanni percorrendo la costa dei Trabocchi. All’arrivo incontro con la guida e visita di uno dei borghi più belli d’Italia, intorno alle mura fortificate medievali. Al termine della visita pranzo con piatti tipici della tradizione abruzzese. Nel pomeriggio tempo libero e  trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.
 
2° GIORNO:  VASTO - FORMIA
 
Prima colazione in hotel e partenza per Vasto, in epoca imperiale una delle più importanti città dell’Italia centro-meridionale. All’arrivo incontro con la guida e visita del centro storico, dove richiama l’attenzione la Torre di Bassiano. Sotto la piazza sono presenti i resti di uno dei più grandi anfiteatri del centro Italia, visibili dai sotterranei del Castello Caldoresco. Visita del Castello Caldoresco, oggi di proprietà privata e per questo visitabile solo dall’esterno, della Cattedrale e della Chiesa di Santa Maria di notevole importanza, in quanto ospita una Sacra Spina della Croce di Gesù e alcune interessanti opere d’arte. Ingresso allo spettacolare Giardino Napoletano affacciato sul mare e proseguimento verso la facciata della Chiesa di San Pietro, dalla quale è possibile godere di una vista mozzafiato sul panorama della costa. Infine, visita del Faro di Punta Penna con la chiesetta di Santa Maria di Pennaluce. Al termine della visita pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per il rientro previsto a Formia in serata.

La quota comprende

Trasporto in pullman GT
Pernottamento in hotel 3 stelle con prima colazione e cena bevande incluse (1/4 di vino + ½ acqua)
Visite guidate come da programma
Ingressi come da programma
n. 2 pranzi in ristorante 
Accompagnatore per tutta la durata del viaggio 

La quota non comprende

Tutto quanto non espressamente indicato nel paragrafo "La quota comprende"
I pasti non inclusi nella quota comprende
Mancia obbligatoria: euro 2 per persona
Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco
 
*Partenza da: Caserta (uscita casello Caserta nord) ore 05:15, Formia (Porto Levante) ore 06:30, Cassino (area Varlese) ore 07:10
 

Informazioni per il viaggiatore

- E’ di rilevante importanza cogliere la differenza tra accompagnatore e guida turistica locale. L’accompagnatore, in linea generale, segue ed assiste il gruppo dall’inizio al termine del tour organizzato. Si adopera affinchè il tour si svolga regolarmente e si assicura che tutti i servizi acquistati dal cliente siano erogati, gestendo gli orari degli appuntamenti programmati e svolgendo le mansioni amministrative e burocratiche in loco, oltre ad essere il punto di riferimento per tutto il gruppo. Nello specifico, le visite previste da programma sono affidate alla competenza di guide turistiche locali autorizzate e parlanti italiano, che forniscono informazioni storico-culturali sul paese che si sta visitando.
 
-  Per motivi organizzativi, è possibile che l'ordine degli ingressi, delle visite guidate e delle escursioni in programma possa subire modifiche senza preavviso, non gravando sul regolare svolgimento del tour.
 
- La categoria degli hotel scelta per i nostri tour è 3 stelle sia per le destinazioni nazionali che per quelle internazionali. 
E’ da considerare che gli hotel (più frequentemente nei Paesi esteri) non sono sempre dotati di ristorante interno, per cui i pasti serali potrebbero essere consumati in ristoranti convenzionati con gli stessi.
 
- Per le destinazioni internazionali, non sono da sottovalutare usi e costumi. Infatti, date le notevoli differenze tra Paese e Paese, ogni viaggio richiede capacità di adattamento alle diversità, tra le quali, in primis, è da segnalare la ristorazione, che molto si distacca da quella italiana.
 
- Si prega il gentile viaggiatore di segnalare al momento della prenotazione intolleranze, allergie alimentari o celiachia. 
Qualora questi particolari regimi alimentari fossero segnalati a pochi giorni dalla partenza o il giorno stesso, non si potrà garantire che hotels e ristoranti siano in grado di soddisfare tali esigenze.
 
- I tour prevedono quasi esclusivamente visite guidate a piedi in centri storici, musei e siti archeologici, ragion per cui si consiglia di valutare con attenzione gli itinerari prima di effettuare la prenotazione e di considerare che siano affrontabili fisicamente in base alle proprie esigenze. 
 
- In base al Regolamento Europeo 561/2006, in vigore dal mese di Aprile 2007, gli autisti devono necessariamente osservare 9 ore di riposo durante la notte per 3 giorni settimanali e 12 ore di riposo durante la notte per altri 3 giorni settimanali. 
Nel caso in cui si voglia ulteriormente approfondire la visita delle città oltre l’orario di visita previsto da programma, si potrà farlo liberamente utilizzando mezzi pubblici e/o taxi.
 
-  In tutti i programmi, per ogni punto di carico è abbinato il relativo orario di partenza, da considerarsi come indicativo e soggetto a modifiche. 
Nello specifico, la conferma definitiva della partenza, il relativo orario ed il riferimento telefonico dell’accompagnatore DLT Viaggi, saranno forniti telefonicamente da un operatore, che contatterà il nostro viaggiatore diversi giorni prima della partenza per le ultime informazioni utili.

Costa dei trabocchi

Il tratto di costa compreso tra Ortona e Torino di Sangro è parte della Costa dei Trabocchi, uno degli scorci più belli e suggestivi d’Abruzzo. La fascia costiera si sviluppa tra vallate e colli che terminano sul mare, dando luogo a paesaggi e ambienti molto caratteristici, contraddistinti da una florida vegetazione, da sinuose colline che lentamente digradano verso il mare, in acque limpide e cristalline dalle quali si ergono i trabocchi d'Abruzzo. Queste strutture in legno, definite da Gabriele D’Annunzio “macchine da pesca simili a un ragno colossale”, posate sulle acque del mare, un tempo erano utilizzate per la pesca, mentre oggi sono dedite prevalentemente alla ristorazione, da usufruirne così per una romantica cena sul trabocco e degustare la tipica gastronomia di mare locale Gli angoli più suggestivi della costa si raggiungono attraverso sentieri nascosti tra gli alberi, o attraversando l'ex tracciato ferroviario, da percorre a piedi o in mountain bike, mentre non mancano spiagge attrezzate dalla sabbia finissima. Verso Rocca San Giovanni, la riviera si colora d’arancio, con distese di aranceti sospesi sul mare. Lungo la costa, i profumi del mare si mescolano a quelli delle ginestre e del finocchietto selvatico, i sapori sono quelli del pescato locale, alla base della gastronomia costiera, ma sono contemplati anche piatti della tradizione contadina come le pallotte cacio e ovo e i celli pieni. 

Rocca San Giovanni

Piccolo centro in provincia di Chieti, Rocca San Giovanni fa parte dell’esclusivo club dei “Borghi più belli d’Italia”. Sorge su un colle roccioso a 155 metri di quota, tra le foci del fiume Sangro e del torrente Feltrino. Le prime tracce scritte sul borgo compaiono su un diploma del 1047, firmato dall’imperatore Enrico III e indirizzato al Monastero di San Giovanni in Venere. Nell’Alto Medioevo fu feudo di nobili famiglie longobardo-franche, interessate alla colonizzazione monastica benedettina già dal VIII secolo. Dal XI secolo divenne una rocca-rifugio della vicina abbazia benedettina fino al XVI secolo, per poi passare sotto la giurisdizione della congregazione di Filippo Neri di Roma e sul finire del XVIII secolo tornò nel Regio Demanio. Da vedere la chiesa di San Matteo Apostolo, in stile romanico a tre navate, e il Palazzo Municipale del XIX secolo, di ispirazione classica, sede di un’interessante raccolta di opere d’arte. Caratteristico il centro storico con il suo corso che porta alla splendida terrazza panoramica dalla quale è possibile ammirare la valle sottostante. Il verde degli uliveti, dei vigneti e degli aranceti accompagna lo sguardo fino a giungere alla costa, dove il mare si infrange sugli scogli che delimitano insenature e candidi arenili ciottolosi. La spiaggia più grande è in località la “Foce”, che si estende tra l’antico borgo di Vallevò e Punta Torre, dove sorge l’omonimo Trabocco. Altra suggestiva spiaggia, tra le più belle della Costa dei Trabocchi, è quella del “Cavalluccio”, caratterizzata dalla presenza di un trabocco e da un grande faraglione chiamato lo scoglione.

Vasto

Vasto, cittadina abruzzese della provincia di Chieti, è una meta turistica molto ambìta da chi sceglie la riviera adriatica per le proprie vacanze.
Vasto porta intatti i segni e le testimonianze di un passato molto ricco e vario per influenze e dominazioni subite.
La città conobbe tanti periodi di floridezza, di decadenza, fu tante volte distrutta e poi ricostruita. Tracce storiche ci parlano di questo passato così tumultuoso.
La posizione geografica rende affascinante e particolare questo piccolo centro, situato su una collina che, gradatamente, scende giù verso il mare, e che si affaccia sullo splendido, cosiddetto, ‘Golfo lunato’, dove si estende la spiaggia sabbiosa di Vasto Marina. Altri tratti di litorale sono quello di Santa Maria della Penna e la costa rocciosa di Punta Aderci.
Vasto, il cui primo nome antico è Histonium, è una città che offre molte attrattive sia naturali che artistiche, e che gode di un’ottima affluenza turistica soprattutto grazie alle sue belle spiagge che rendono il litorale vastese il più esteso della regione.

Strutture nelle vicinanze

Newsletter



oppure
oppure