INFO COVID-19
Ricerca Vacanza

Struttura o località o descrizione:

Tipo Vacanza:

Regione:

Tipologia Camera:

Check-in:                     Check-out:
N° Adulti:                     N° Bambini:

Newsletter

 

GRAN TOUR DELLA SCOZIA

Regno Unito - Edimburgo

ds

GRAN TOUR DELLA SCOZIA da Roma FCO - 7 notti mezza pensione + bevande + volo a/r Roma FCO + visite guidate + trasferimento in pullman GT + ingressi come da programma

Possibile il pagamento a rate

Partenza: Roma


Cliccando sull'immagine è possibile visualizzare le riduzioni valide per quel periodo
DAL - AL DAL AL PARTENZA N° NOTTI TIPOLOGIA COSTO
22/08/2022
29/08/2022
22/08/2022 29/08/2022 Lun 7 STANDARD 1
- doppia - tripla
1.600
x persona
Lun 7 STANDARD 11
- singola
1.900
x persona


GRAN TOUR DELLA SCOZIA
 
Dal 22 al 29 Agosto 2022

1600 € per persona
(suppl. camera singola 300 €)
 

 

Info generiche

Documento Ingresso: Carta di identità valida per l'espatrio o passaporto in corso di validità
Lingua ufficiale: Inglese
Moneta: Sterlina Britannica

 

Programma
 

1° GIORNO: ROMA FCO - EDIMBURGO
Ritrovo dei partecipanti in aeroportoi Roma Fiumicino, incontro con accompagnatore DLT Viaggi e partenza con volo Lufthansa ore 13:25.
Arrivo ore 17:15 a Edimburgo, trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.
 
2° GIORNO: EDIMBURGO
Prima colazione in hotel. L'intera giornata è dedicata alla visita di Edimburgo, conosciuta come l'Atene del Nord, per la visita del Castello di Edimburgo, grande fortezza, che si trova nel centro della capitale scozzese, sulla cima rocciosa di un vulcano inattivo. Questa impressionante fortezza è stata una residenza reale, una prigione, il deposito dell'esercito ed il centro di controllo in varie guerre, grazie alla sua posizione strategica (attualmente è l'attrazione più visitata nel paese). La parte più antica, la cappella di St Margarets risale al periodo normanno. Il castello ospita i Crown Jewels della Scozia, la Pietra del Destino e la famosa pistola del XV secolo Mons Meg.
Pranzo libero. Nel pomeriggio visita della Georgian House (fa parte del capolavoro dell'urban design di Robert Adam, Charlotte Square), risalente al 1796, quando coloro che potevano permetterselo, iniziarono a fuggire dalle anguste e squallide condizioni del centro storico di Edimburgo per stabilirsi nell'elegante New Town (la bella porcellana, l'argento scintillante, i dipinti raffinati ed i mobili riflettono l'ambiente domestico e le condizioni sociali dei tempi).
Al termine della visita rientro in hotel, cena e pernottamento
 
3° GIORNO: EDIMBURGO - STIRLING - ST ANDREWS - ABERDEEN 
Prima colazione in hotel. Partenza da Edimburgo per Stirling, per la visita del Castello di Stirling, prima di raggiungere l'estremo nord della Scozia, attraversando il Forth Road Bridge e visitando Fife (Falkland Palace, il Palazzo Reale era la residenza di campagna dei re Stuart e regine. Mary Queen of Scots ha trascorso alcuni dei momenti più felici della sua tragica vita.
Pranzo libero. Proseguimento nella località balneare di St Andrews, nota patria del golf, per la visita delle rovine Castello di St Andrews e della Cattedrale, risalenti al XIII secolo. Tra le caratteristiche degne di nota, si ricordano un sotterraneo di bottiglie ed il tunnel della miniera, realizzati durante l'assedio che seguì l'omicidio del Cardinale Beaton nel 1546. Queste opere d'assedio sono le più belle del loro genere in Europa. Anche qui, vi sono i resti di una delle più grandi cattedrali di Scozia. Un museo ospita un'eccezionale collezione di monumenti paleocristiani e medievali ed altri reperti di oggettistica. Proseguimento verso Aberdeen, fiorente porto di pesca, arrivo in hotel, cena e pernottamento.
 
4° GIORNO: ABERDEEN - DUFFTOWN - DUNNOTTAR - INVERNESS/AVIEMORE AREA
Prima colazione in hotel e partenza da Aberdeen, costeggiando il fiume Dee, ricco di salmoni, per raggiungere il Castello di Crathes a Banchony. Il re Robert the Bruce, concesse la terra di Leys alla famiglia Burnett nel 1323: l'antico Corno di Leys, può essere visto oggi nel Great Hall. Il castello costruito nella seconda metà del XVI secolo è un superbo esempio di una casa torre del periodo. Alcune delle camere conservano i mobili ed i soffitti con dipinti originali e le collezioni di ritratti di famiglia.
Fermata a Dufftown, la capitale del whisky, per la visita della distilleria locale. Pranzo libero e partenza per la visita del Castello di Dunnottar. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
 
5° GIORNO: ZONA AVIEMORE - HIGHLANDS - AREA AVIEMORE
Prima colazione in hotel. Visita dell'estremo nord e ovest. Viaggiando lungo le sponde del luccicante Loch Maree, sosta a Gairloch per la visita dei Giardini di Inverewe (creati da Osgood Mackenzie nel 1863 e portati a termine da sua figlia).
Pranzo libero. Proseguimento per Guinard Bay fino a Corrieshalloch Gorge, una profonda gola boscosa con un fiume che scorre a 150 piedi di profondità.
Rientro ad Aviemore, cena e pernottamento.
 
6° GIORNO: INVERNESS - LOCH NESS - FORT WILLIAM - LOCH LOMOND - GLASGOW
Prima colazione in hotel. Partenza per la visita del sud della Scozia, costeggiando il Lago di Loch Ness.
Visita del Castello di Urquhart, le rovine di uno dei più grandi castelli della Scozia ( risalente al XVI secolo), da dove proviene la maggior parte degli avvistamenti di Nessie.
Visita del Mulino di Iana di Onto Spean Bridge, una pittoresca fabbrica di tessitura famosa per il Tartan ed il Tweed, situata in un'antica fattoria.
Proseguimento per Fort William attraversando la Great Glen, all'ombra del Ben Nevis, la montagna pià alta della Gran Bretagna con i suoi 1343 mt.
Pranzo libero. Partenza da Fort William attraverso il famigerato ma maestoso Glen Coe e attraverso gli ampi spazi aperti del desolato Rannoch Moor fino al Loch Lomond.
Arrivo a Glasgow previsto in serata, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
 
7° GIORNO: GLASGOW
Prima colazione in hotel. L'intera giornata è dedicata alla visita di Glasgow, con possibilità di visitare la famosa collezione di Burrell, edificio pluripremiato, che ospita una collezione di fama mondiale donata a Glasgow da Sir William Burrell.
Pranzo libero. L'ultima visita della giornata prevede il Glasgow Botanic Garden, nati nel 1817 per fornire una fonte di materiale vegetale da utilizzare nell'insegnamento della medicina e della botanica, oggi apprezzati dai turisti e fonte di ricerca.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.
 
8° GIORNO: GLASGOW - EDIMBURGO - ROMA FCO
Prima colazione in hotel e trasferimento in aeroporto a Edimburgo.
Partenza per il rientro con volo Lufthansa ore 18:00. Arrivo a Roma Fiumicino ore 23:45.
 

La quota comprende:

Volo Lufthansa a/r Roma Fiumicino (FCO) - Edimburgo (EDI) - Roma Fiumicino (FCO)

Operativo volo

2 LH 233 L 22AUG 1 FCOFRA HK30 3         1325 1520 *1A/E*
3 LH 964 L 22AUG 1 FRAEDI TK30 1            1625 1720 *1A/E*
6 LH 963 K 29AUG 1 EDIFRA TK30               1305 1555 E*
7 LH 238 K 29AUG 1 FRAFCO TK30 1         1645 1835 E*


1 bagaglio in stiva da 23kg e 1 bagaglio a mano da 8kg
N. 2 Pernottamenti in hotel 3* ad Edimburo con trattamento di prima colazione e cena (bevande incluse)
N. 1 Pernottamento in hotel 3* ad Aberdeen con trattamento di prima colazione e cena (bevande incluse)
N. 2 Pernottamenti in hotel 3* ad Aviemore con trattamento di prima colazione e cena (bevande incluse)
N. 2 Pernottamenti in hotel 3* stelle a Glasgow con trattamento di prima colazione e cena (bevande incluse)
Visite guidate come da programma con guida in italiano
Trasferimenti come da programma
Ingressi (Castello di Edimburgo, Casa Georgiana, Castello di Stirling, Palazzo delle Falkland, Castello e Cattedrale di St andrews, Castello di Crathes, Distilleria Glenfiddich, Castello di Dunnottar, Giardini Inverewe, Castello di Urquhart, Ponte Spean Woolen Mill, Pollok House e Tenement House)
Assicurazione medico - bagaglio
Accompagnatore DLT Viaggi per tutta la durata del viaggio
 

La quota non comprende:

Extra non indicati nel paragrafo "La quota comprende"
Assicurazione annullamento viaggio (pari al 3%)
Mancia obbligatoria (€ 10 per persona)
Serata scozzese ad Edimburgo con cena a 4 portate, intrattenimento e trasferimento a/r al costo di € 60 per persona
Transfer da/per aeroporto Roma Fiumicino 

*Possibili trasferimenti su richiesta da/per Roma Fiumicino

* Su richiesta trasferimento da/per aeroporto di Roma Fiumicino

 

 

 

 Edimburgo

Capitale della Scozia, con due milioni di turisti l’anno è la seconda città più visitata del Regno Unito dopo Londra. Gli italiani la trascurano un po’, ma Edimburgo, tutta rinnovata e moderna, è una città da visitare. Ricca di fascino e di atmosfera, è stata inserita dall’Unesco nel patrimonio Mondiale dell’Umanità. La sua caratteristica principale è la varietà di spazi urbani che offre, frutto della sua storia, un mix di passato e presente, di tradizione e di innovazione. Il nucleo medievale della città si è costituito attorno all’imponente castello edificato sulla sommità di un cono vulcanico. Castle Rock è una collina i cui primi abitanti (le testimonianze più antiche risalgono all’850 a.C.) furono probabilmente attratti proprio dalla presenza di questa altura difensiva naturale. Dal Royal Mile, strada principale del centro lunga appunto circa un miglio, fuoriescono i tanti “closes”, vicoli stretti e ripidi che scendono verso la base della collina attraverso interminabili scalinate e sfocianti in piazzette e piccoli spazi aperti tra gli antichi edifici.Questo asse viario, in realtà somma di quattro diverse strade, collega l’antico castello di Edimburgo (uno dei monumenti più visitati del Regno Unito) con il moderno edificio del nuovo parlamento scozzese, un salto tra passato e futuro di questo paese ricco di storia e tradizioni millenarie. La fama di città moderna si lega però a Edimburgo solo a partire dal XII secolo, quando per un centinaio di anni si susseguono diversi piani urbanistici di sviluppo della città. È in questo periodo che alla città vecchia inizia a contrapporsi la città nuova dal gusto neoclassico, costituita da larghi viali sapientemente pavimentati, parchi pubblici e piazze di forme sempre differenti. Nel corso degli anni una maglia di strade ortogonali si sviluppa ai piedi del castello parallelamente alla Princes Street, vero spartiacque tra l’ordine e l’armonia neoclassici ed il tortuoso disegno del vecchio centro storico; un sobrio ed elegante sviluppo urbanistico che raddoppia la dimensione della città e in pochi decenni porta la “New Town” di Edimburgo a imporsi presto all’attenzione internazionale, diventando un mirabile prototipo di ampliamento urbano da seguire o a cui fare riferimento per simili interventi di taglio neoclassico dell’epoca. Passeggiando per questa nuova parte di città si apprezza la sequenza di spazi aperti progettati, curatissimi giardini sui quali si affacciano palazzi dagli angoli smussati, forme arrotondate che abbracciano altre squadrate, finestre che fuoriescono dalle nobili facciate per catturare più luce naturale possibile, elemento che da queste parti purtroppo spesso scarseggia tutto l’anno. Ma Edimburgo non è solo densa di storia e circondata da meravigliosi panorami. La città ha anche saputo rinnovare la propria immagine di giovane capitale europea con opere di architettura contemporanea finite sulle riviste più importanti del settore. L’edificio del nuovo parlamento scozzese degli architetti Miralles-Tagliabue e l’ampliamento del museo di Scozia dello studio Benson-Forsyth sono solo le punte di diamante dell’architettura contemporanea ad Edimburgo. A questi progetti, che hanno sancito l’inizio di una nuova rinascita per la città, sono seguiti altri di minore importanza ma non di minor qualità, un nuovo look per una città che negli anni ha saputo giocare con i suoi diversi volti, da quello medioevale del centro storico a quello composto e sobrio dei viali ottocenteschi alle forme innovative dei moderni edifici, senza tuttavia mai perdere fascino.

Aberdeen

Aberdeen è una città portuale del Nord-est della Scozia, dove i fiumi Dee e Don incontrano il Mare del Nord. Caratterizzata da un’industria petrolifera, la città ospita una popolazione internazionale. È conosciuta anche come la “Città di Granito” per i numerosi e resistenti edifici in pietra grigia. Uno dei monumenti più importanti è il Marischal College, un imponente edificio vittoriano del XIX secolo oggi sede del consiglio comunale. L’Aberdeen Maritime Museum ospita allestimenti interattivi sull'industria navale, la pesca e l'attività petrolifera della città, e offre vedute panoramiche del vivace porto. L’Aberdeen Art Gallery espone invece collezioni di belle arti e arti decorative europee. La cattedrale di San Macario ha un soffitto araldico del XVI secolo, mentre il Gordon Highlanders Museum commemora il famoso reggimento dell’esercito britannico. Dunnottar, che sorge su una rupe, e Drum, con una torre del XIII secolo sono due castelli della regione. Le più diffuse attività all'aperto sono la pesca al salmone sul fiume Dee, le escursioni sui vicini monti Cairngorm e il golf, che si può praticare in diversi campi.

Aviemore

Aviemore è una città di 2.397 abitanti, ora 2.440, ed un sito turistico ubicato nella regione del Cairngorms National Park nelle Highlands della Scozia. Prima del 1890 era una enclave della contea di Moray e dal 1890 al 1975 appartenne alla contea dell'Inverness-shire. La città è un rinomato centro sciistico e di altri sport invernali, e per le passeggiate sulle montagne Cairngorm.

Glasgow

Glasgow, città vittoriana e industriale, è la più popolosa della Scozia e la quarta città più grande del Regno Unito, dopo Londra, Birmingham e Leeds e si trova sul fiume Clyde nelle Lowlands centro occidentali. E' considerata la capitale economica della Scozia ed è la terza città britannica per numero di turisti stranieri dopo Londra ed Edimburgo. Qui si trova la sede della quarta più antica università della Gran Bretagna, la University of Glasgow, fondata nel 1451. Negli ultimi anni Glasgow è diventata una città elegante e si è sviluppata dal punto di vista culturale, attirando un numero sempre maggiore di turisti; nel 1990 è stata proclamata Città europea della Cultura e nel 1999 ha ricevuto il premio britannico come "City of Architecture and Design". Nell'elegante cornice architettonica di Glasgow sono situate alcune tra le più belle strade di negozi di tutto il Regno Unito, che rendono la città un vero e proprio paradiso dello shopping! Glasgow è meta turistica particolarmente rinomata per la sua vita notturna; il centro città e la West End possono contare infatti circa 800 tra pub, ristoranti, locali con concerti e musica dal vivo. Per chi invece preferisce più tranquillità e angoli romantici può contare sui 70 parchi di Glasgow. Secondo la leggenda Glasgow fu fondata da San Mungo nel VI secolo d.C.; per questo al santo è dedicata la cattedrale cittadina, la St. Mungo's Cathedral. Nell’antichità la città veniva denominata Cleschu o Glaschu, che significano "cara familia", ovvero la "cara comunità" di san Mungo. Quando San Mungo morì, intorno al 590 d.C., Glasgow non era più di un villaggio, ma, grazie all'espansione favorita dai re scozzesi, nel 1110 era così importante che fu designata dal Papa, sede vescovile.Nel 1451 Papa Nicola V emanò una bolla papale con la quale veniva istituita la University of Glasgow che fu la quarta università della Gran Bretagna, dopo quelle inglesi di Oxford e Cambridge e quella scozzese di S. Andrew. Glasgow divenne un importante centro d'insegnamento e di ricerca. Durante l'era Vittoriana, Glasgow era la "seconda città dell'impero britannico" nella quale erano presenti sia il maggiore porto commerciale dell'oceano atlantico, sia il più grande cantiere navale al mondo, famoso per aver varato molti e rivoluzionari vascelli tra cui il Cunard liners Queen Mary, il QE2 od anche il Royal Yacht Britannia. Lo sviluppo industriale di Glasgow raggiunse il suo picco massimo agli inizi del novecento. Dopo i primi anni del '900 iniziò il declino della città che aumentò durante il periodo della grande depressione; alla fine degli anni sessanta la crisi coinvolse anche i maggiori cantieri navali del Clydbank e molti di essi furono costretti a chiudere, dopo aver varato l'ennesima nave simbolo del Regno Unito, la Queen Elizabeth 2.
Voto medio:

da carmelina a. - 12/08/2019, alle 20:34
Tour interessante sia per i luoghi visitati sia per la preparazione e la disponibilità verso le nostre richieste dalla guida in loco. Ancora grazie a Simone!


da Annamaria B. - 03/08/2019, alle 16:32
Tour stupendo, luoghi spettacolari. La guida, Simone, preparatissimo e disponibile a farci da supporto, traduttore, guida... praticamente tutto.

Unica nota gli alberghi un po’ lontano dal centro e soprattutto l’albergo “Highlander’ molto datato, senza aria condizionata e in un piccolo villaggio, decisamente spero che DLT lo sostituisca nel prossimo tour.


da giuliana m. - 03/08/2019, alle 15:09
Itinerario esauriente. Encomiabile la guida Simone Salvatore. Tutti gli hotel sono stati all'altezza tranne l'hotel di Newtonmore.


da UMBERTO M. - 03/08/2019, alle 12:42
L’eccellente guida Simone, ha reso il tour interessantissimo e molto piacevole.


da Bruno Antonio V. - 03/08/2019, alle 08:33
Viaggio bellissimo, ben organizzato. Eccellente la guida (Simone). Hotel di Aviemore scadente. Orari di cena mal gestiti (hotel Edimburgo). In alcuni casi le bevande arrivate a fine cena. In complesso tour molto buono.

Newsletter



oppure
oppure