Ricerca Vacanza
Struttura o località o descrizione:

Tipologia Camera:

Tipo Vacanza:

Regione:

Data:                                 N° Persone:

Ricerca avanzata


camera

pasti

servizi
Newsletter

 

TOUR SLOVENIA E CROAZIA

Friuli - Trieste (TS)

[DAL 05 AL 10 SETTEMBRE 2018] TRIESTE, SLOVENIA E CROAZIA - 5 notti mezza pensione + bevande + 4 pranzi + visite guidate + trasferimento in pullman GT

Cliccando sull'immagine è possibile visualizzare le riduzioni valide per quel periodo
DAL - AL DAL AL PARTENZA N° NOTTI TIPOLOGIA COSTO
05/09/2018
10/09/2018
05/09/2018 10/09/2018 Mer 5 STANDARD 1
- doppia
549 €
x persona
Mer 5 STANDARD 16
- singola
629 €
x persona

 TRIESTE, SLOVENIA E CROAZIA
Trieste - Bled - Lubiana - Postumia - Istria - Zagabria

Dal 05 al 10 Settembre 2018

Documento ingresso: Carta di identità valida per l'espatrio o passaporto in corso di validità
Lingua ufficiale: sloveno in Slovenia, croato in Croazia
Moneta: Euro in Slovenia, Kuna in Croazia

Mercoledì 05 Settembre 2018
 
Partenza da Formia (Porto Levante) ore 05.30.
Pranzo libero lungo il percorso.
Proseguimento del viaggio.Arrivo in hotel a Trieste nel pomeriggio, sistemazione nelle camere.
In serata cena e pernottamento
 
Giovedì 06 Settembre 2018
 
Prima colazione in hotel e partenza per Bled. All’arrivo visita guidata della cittadina, e del lago glaciale al centro del quale sorge un castello omonimo. Tempo a disposizione per ammirare il castello ed il bellissimo panorama. Proseguimento per Lubiana. All’arrivo pranzo in ristorante. Nel pomeriggio incontro con la guida e visita della città (capitale della Slovenia), e del suo interessante centro storico in stile barocco, stretto tra i pendii del Colle del Castello e della Ljubljanica. Al termine delle visite partenza per Abbazia, arrivo in hotel, cena e pernottamento.
 
Venerdì 07 Settembre 2018
 
Prima colazione in hotel e partenza per Zagabria. Visita guidata della città e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio tempo libero a disposizione.
In serata rientro in hotel ad Abbazia, cena e pernottamento
 
Sabato 08 Settembre 2018
 
Dopo la prima colazione, sistemazione in autopullman e partenza per la visita dell’Istria. Pula (Pola), la città più grande ed importante della contea istriana, antica colonia romana, con l’imponente Anfiteatro; Rovigno con la cattedrale di Sant’Eufemia, il cui campanile fu eretto da maestri lombardi sul modello di quello veneziano di San Marco; Parenzo con il centro storico caratterizzato da antiche case e palazzi di linee gotiche e la maestosa Basilica Eufrasiana tra i più alti esempi di arte bizantina nell’Adriatico. Pranzo in ristorante in corso di escursione. Rientro in hotel. Pomeriggio libero a disposizione. In serata cena e pernottamento
 
Domenica 09 Settembre 2018
 
Prima colazione in hotel e partenza per Postumia. Pranzo in ristorante lungo il percorso.
All'arrivo tempo a disposizione per la visita delle famose grotte. Proprio sul Carso e sulle grotte di Postumia gli esperti gettarono le basi degli studi scientifici relativi. L'itinerario è previsto a bordo di un simpatico trenino.
Pranzo in ristorante
Partenza per Trieste e visita guidata della città. Simbolo della città è la Cattedrale romanica di San Giusto nata nel Trecento dall'unione delle due precedenti basiliche romaniche di San Giusto e dell'Assunta. Rientro in hotel a Trieste, cena e pernottamento
 
Lunedì 10 Settembre 2018
 
Prima colazione in hotel e partenza per il rientro. Varie soste durante il viaggio di cui una per pranzo (libero)

La quota comprende:

Trasferimento in bus GT con toilette
N.3 Pernottamenti in hotel 3* stelle ad Abbazia
N.2 Pernottamenti in hotel 3* stelle a Trieste
Mezza pensione in hotel con prima colazione e cena bevande incluse (1/2 litro acqua e ¼ litrodi vino) 
Pranzi in ristoranti /guide turistiche / ingressi come da programma / assicurazione medico-bagaglio / accompagnatore / mance

La quota non comprende:

Il pasto del primo e dell'ultimo giorno
Assicurazione annullamento viaggio facoltativa (pari al 3% del costo del pacchetto)

* Possibili partenze da: Formia (Porto Levante), Caserta (Viale Mattei), Cassino (Area Varlese), Frosinone e Roma (cinecittà), Arezzo A1, Firenze

Trieste

Trieste, è la città più internazionale della regione, sospesa tra un passato glorioso di "piccola Vienna sul mare" e un presente da città cosmopolita. Dal molo Audace alla vecchia Lanterna è un susseguirsi di vele, vetrine di antiquari, botteghe e splendidi palazzi: in lontananza si intuisce il bianco profilo di Miramare, il romantico castello di Massimiliano e Carlotta d'Asburgo. Itinerario alla scoperta della storia, della letteratura e dell'arte della città dall'epoca romana, alle meraviglie medioevali, allo splendore Asburgico.  L'eleganza della città traspare nei suio palazzi che parlano con il linguaggio neoclassico, liberty, eclettico e barocco. E convivono armoniosamente con vestigia romane, edifici del Settecento e di stampo asburgico.Uno dei prodotti di punta di Trieste è il caffè. Porto franco per l'importazione del caffè sin dal Settecento, il porto di Trieste è il più importante nel Mediterraneo per i traffici di caffè: qui arrivano chicchi destinati non solo alle torrefazioni locali ma a quelle di tutto il mondo. Ma caffè a Trieste fa rima anche con letteratura: numerosi e bellissimi sono i caffè letterari, locali storici dal fascino retrò frequentati da poeti e scrittori quali James Joyce, Italo Svevo, Umberto Saba. Fare una pausa caffè in uno dei caffè storici di Trieste è un vero e proprio rito, assolutamente da non perdere e il cui fascino si è esteso anche al parlato. Trieste è terra di incoroci culturali: da secoli trovano qui ospitalità, tra le altre, la chiesa greco-ortodossa e quella serbo-ortodossa, la sinagoga, la chiesa evangelica luterana e quella elvetica, la più antica della città.Ma Trieste è anche il mare che si insinua in città e pervade con il suo umore il vivere stesso: la gente, qui, coglie ogni occasione per godersiil mare, e popola la riviera e gli stabilimenti balneari - nel dialetto lcoale "bagni" - tutto l'anno, per prendere il sole, fare un tuffo o una semplice passeggiata.Alle spalle della città il promontorio carsico con colori, tradizioni e sapori inconfondibili, le grotte, le doline e una natura incontaminata.

Bled

La Slovenia possiede solo un' isola, ma questa, con suo carattere eccezionale, e piu attrattiva che parecchi  archipelaghi. Nel riparo delle pittoresche montagne, essa domina in mezzo ad un lago alpino. Con il suo fascino essa e gia per parecchi secoli un simbolo del luogo nel quale tornano ben volentieri ospiti da tutto il mondo. Questo luogo millenario si chiama Bled.   Sull'isola gli antenati sloveni veneravano Živa, l'antica dea slava di amore e di fecondita. Successivamente l'isola fu meta di pellegrinaggio presso la chiesa Santa Maria. Un millennio fa, il 10 aprile dell' anno 1004, la zona di Bled fu menzionata per la prima volta:  Il santo imperatore tedesco Enrico II lo regalo in quel tempo al vescovo di Brixen. Nel medioevo il luogo prosperava grazie ai pellegrini, e nell'Ottocento i primi veri turisti si sono sostituiti ai pellegrini. Lo Svizzero Arnoldo Rikli scopri Bled  come una localita termale grazie al suo clima e alle sue acque benefiche. La gente di paese ha in seguito completato la sua offerta balneare dell'idropatia (idroterapia) naturale dalle pensioni e dagli alberghi.    Bled gia al principio del Novecento fu una bellissima stazione balneare dell' Impero Austriaco, dove attraeva il fior fiore dell'aristocrazia europea. Dopo la seconda Guerra Mondiale fu qui una delle bellissime residenze protocollari dello stato Jugoslavo. Delle sue bellezze godevano molti personaggi importanti da tutto il mondo. Adesso, da qualche decennio, le bellezze di Bled sono state  riscoperte e riportate dagli pellegrini dei tempi nuovi. Migliaia di opportunita aspetanno qui i cercatori cosmopoliti della diversita e della bellezza, del rilassamento e dell'inspirazioni, della pace o delle sfide sportive. I cammini di passegiata e di carrozza dintorno al lago, le barche tradizionali - pletna,  il suono di campane per l'appagamento dei desideri sull'isola, i tesori del castello, i prossimi campi da sci, i cammini di montagna, i campi di golf, la caccia e la pesca, il casino, le capacita congressuali –  cio non sono che particelle dell'attrattiva di Bled, che realmente vale la penna di essere provata

Lubiana

Pur essendo Lubiana una capitale di Stato, la città è amena e di dimensioni vivibili che sorprende i suoi visitatori. Mentre durante l'inverno, esce allo scoperto il suo sognante carattere mitteleuropeo, d'estate eccelle per il relax tipicamente mediterraneo. La città è caratterizzata dalla ricchezza della tradizione, dal pulsare giovanile, dalla ricca creatività culturale, dalle numerose superfici verdi e dal senso di divertimento. A Lubiana si sono conservate tracce di tutti i cinque millenni di storia, tra cui il lascito dell'Emona romana e il centro storico con il castello medievale, facciate barocche, portali ornati e tetti storti. Il mosaico viene completato dai pittoreschi ponti che attraversano il fiume Ljubljanica, e il vasto parco Tivoli che raggiunge il centro cittadino.Ha lasciato un'impronta personale alla sua città natale anche l'architetto di fama mondiale, Jože Plečnik. La Lubiana di Plečnik rientra tra le più importanti opere d'arte integrali del sec. XX. L'aspetto della città è stato creato, più tardi, dai suoi studenti e caratterizzato anche dalle creazioni dell' “onda nuova" di affermati giovani architetti sloveni.Lubiana è un vivace centro di creatività, dove la cultura è, per così dire, lo stile di vita. Tra l’altro, la città può vantare una delle più vecchie filarmoniche del mondo. Ogni anno, nella città si susseguono più di diecimila manifestazioni culturali di spicco: musicali, teatrali, di arti figurative, ma anche alternative e di avanguardia.I dintorni di Lubiana eccellono per numerose bellezze naturali e curiosità culturali che sono testimoni della sua storia movimentata, sentieri per la ricreazione, escursionistici, ciclabili, nonché un’offerta gastronomica tradizionale. Essendo le distanze in Slovenia piccole, Lubiana è un ottimo punto di partenza per esplorare le varie bellezze della Slovenia. In un giorno solo, potete visitare il Litorale e l'alta montagna, fare l'esperienza dei climi mediterraneo, alpino o continentale.

Postumia

La città è situata a metà strada circa tra Lubiana e Trieste, al centro della regione storica della Notranjska di cui costituisce il maggiore centro abitato. Postumia è allo stesso tempo situata in pieno Carso in prossimità delle omonime grotte e del castello di Predjama che costituiscono due delle maggiori attrazioni turistiche della Slovenia.Postumia è situata in una conca dall'altitudine di circa 500 metri s.l.m. ed è circondata da una corona di montagne: il Veliki Javornik, 1268 m, che la separa a est dal lago di Cerknica; il Petričev hrib, 928 m, il Sv. Lovrenc, 1019 m e Hruščica, che delimitano la conca a nord; l'imponente Pleša, 1262 m, che incombe a ovest presso il valico di Razdrto/Prevallo. Per lunghi secoli appartenuta al ducato austriaco della Carniola, Postumia iniziò a prosperare nel XIX secolo con l'avvento della ferrovia Vienna-Lubiana-Trieste che permise un maggiore sfruttamento delle risorse turistiche del circondario.In seguito alla prima guerra mondiale e alla dissoluzione dell'Impero Austro-Ungarico la città passò nel 1921 al Regno dItalia assieme al resto della Venezia Giulia.Nel 1947 Postumia fu ceduta alla Jugoslavia, seguendone le sorti fino alla dichiarazione di indipendenza della Slovenia  nel 1991

Zagabria

Zagabria, suggestiva capitale della Croazia dall’aspetto mitteleuropeo, ricca di palazzi decorati ed eleganti, è una città decisamente da vivere. Situata sulle rive del fiume Sava, e completamente circondata da boschi e parchi, Zagabria è divisa in due parti collegate da una funicolare: la Città Alta, il nucleo più antico della capitale, e la Città Bassa, dove si trovano numerosi musei, collegate tra loro da una funicolare.Tra i monumenti principali della capitale politica, economica e culturale della Croazia, la cattedrale, la piazza Bane Jelacic, la Chiesa di San Marco e il museo storico della Croazia.Durante tutto l’anno a Zagabria si svolgono numerosi festival che richiamano numerosi appassionati

Pola

Pola, la più grande città istriana, è un autentico tesoro per gli appassionati di cultura. Il ricco itinerario lungo il passato trimillenario, che trova conferma a ogni passo in città vecchia, comincia e finisce nell' anfiteatro romano.L' autentico atout turistico sono sicuramente i 190 chilometri di costa frastagliata, il mare cristallino e le accessibili spiagge 'preparate' a scelta: lastre in pietra oppure semicerchi alla portata di tutti, specie delle famiglie con bambini e, le spiagge 'selvagge' nascoste dal verde intatto, per gli amanti della privacy e dell' intimità.Passeggiando per Pola noterete molti monumenti dell'architettura romana: l'Arco dei Sergi del primo secolo prima di Cristo, Porta Ercole e Porta Gemina, il Tempio di Augusto, l’Arena e il piccolo teatro romano in centro città. Una sensazione particolare si proverà sostando nella piazza principale della città, il Forum, che mantiene la funzione di ritrovo fin dai tempi dell'imperatore Augusto.

Newsletter

DISCLAIMER
Le foto mostrate hanno un valore puramente illustrativo. Prezzi, disponibilità ed informazioni possono essere soggette a modifiche.
Daylight Tour di Robytour s.r.l. è responsabile per i contenuti delle inserzioni, per l’organizzazione, il coordinamento viaggio e per la gestione di eventuali reclami.

Informativa sulla Privacy   |   Utilizzo dei cookies

Responsabile contenuti:
Robytour s.r.l.
Partita IVA 02286100595

Sede Legale:
via Marziale 13 - 04023 - Formia - LT

Direzione Tecnica:
via Appia Lato Napoli 220
04023 - Formia - LT